La Giunta Raggi e le delibere delle poltrone e il caos interno

La Giunta Raggi e le delibere delle poltrone e il caos interno

I primi 90 giorni della Giunta Raggi a 5Stelle non sono eclatanti, solo paralisi e conflitti interni allo stesso Movimento Cinque Stelle.

Il quotidiano Huffington Post Italia riporta i punti di vista di altri 2 quotidiani sulla questione Raggi-Movimento Cinque Stelle.

La Repubblica si è occupata del lavoro svolto dalla Giunta Raggi in questi primi 90 giorni dove la metà delle delibere riguarda le “poltrone” ovvero le assunzioni dei collaboratori esterni.

Ecco quanto riporta il quotidiano La Repubblica:Dal 7 luglio, debutto della giunta Raggi, l’esecutivo si è riunito una quindicina di volte: 34 le delibere approvate, metà delle quali nomine di collaboratori esterni. Ancor più magro il bottino dell’assemblea capitolina, ferma dal primo settembre: appena dodici sedute e undici delibere licenziate in aula. Un andamento lento aggravato dalla crisi politica esplosa quasi tre settimane fa e non ancora risolta: dalle dimissioni a catena del capo di gabinetto, dell’assessore al Bilancio e del dg di Ama, azienda dei rifiuti. Tre ruoli-chiave senza padrone, che hanno di fatto bloccato la macchina amministrativa. Tanto più che pure la poltrona del segretario generale è vacante. Risultato? Dirigenti e funzionari — 500 dei quali con contratto scaduto il 31 luglio e da allora in attesa del bando interno per essere ricollocati — non sanno con chi parlare. A chi sottoporre le questioni più urgenti. Faticano persino a capire chi prende le decisioni. E mentre la sindaca è impegnata nell’estenuante braccio di ferro con il M5s, le pratiche inevase si accumulano sulle scrivanie”.

Mentre il Corriere della Sera si è occupato della situazione interna al Movimento Cinque Stelle sempre più esplosiva. Le dimissioni a catena nella Giunta Raggi, il caso Marra e lo scontro tra lo stesso Sindaco Virginia Raggi e la Lombardi e Ruocco non hanno reso la vita facile all’interno Movimento Cinque Stelle.

Tra pochi giorni si terrà a Palermo la festa Nazionale del Movimento Cinque Stelle e Roberta Lombardi e Carla Ruocco stanno già spingendo per impedire al Sindaco di Roma, Virginia Raggi di salire sul palco pentastellato palermitano.

E non solo quello, infatti, sempre come riporta il quotidiano Il Corriere della Sera, Carla Ruocco (Membro del Direttivo a 5Stelle) non vorrebbe al suo fianco Luigi Di Maio, la persona che non aveva compreso la famosa mail.

La discesa a Roma di Beppe Grillo e il suo post a sostegno del Sindaco di Roma, Virginia Raggi non hanno ottenuto i risultati sperati.

Il Caos 5Stelle a Roma prosegue.

Commenti