Diabete tipo 2 e dieta macrobiotica, uno studio ne conferma gli effetti positivi

La dieta macrobiotca, che ricerca un costante equilibrio anche a livello nutrizionale tra lo ying e lo yang, forze fondamentali dell'universo secondo la filosofia orientale, sembra avere effetti positivi inaspettati sui pazienti affetti da diabete di tipo 2. 

Mario Pianesi, è stato il primo ad iniziare una ricerca in tal senso ben 40 anni fa ed attualmente, i risultati da lui ottenuti e sperimentati all'Università Campus Bio - medico di Roma, reparto endocrinologia e diabetologia, sono stati riportati anche dalla prestigiosa rivista Nature.                                                                                                                                                                                  
All'Università Campus Bio Medico, la dieta macrobiotica elaborata da Mario Pianesi e denominata Ma-Pi 2, è stata utilizzata con 56 pazienti affetti da diabete 2 per 21 giorni, dopo i quali, gli effetti, sono stati messi a confronto con quelli ottenuti da altre diete specifiche pubblicate su riviste scientifiche internazionali.
I risultati hanno dimostrato che non solo le 56 persone coinvolte nello studio, mostravano un'abbassamento generale della glicemia e di quella successiva ai pasti ma anche della emoglobina glicosilata.

Inoltre, questo regime dietetico, aveva apportato anche altri benefici all'organismo dei soggetti come un abbassamento del colesterolo totale e di quello cattivo. In generale poi, vi era stat anche una riduzione della circoferenza addominale, a livello della vita e dei fianchi.
Così come le sono due le forze fondamentali dell'universo, lo ying e lo yang, anche i cibi, nella visione macrobiotica, devono essere divisi in due gruppi:
  1. alimenti alcalni
  2. alimenti acidi.
Tra gli alimenti alcalini vi sono: la carne, il pesce, il sale.Tra gli alimenti acidi vi sono: il tè, il caffè e la frutta.
Altri alimenti definiti bilanciati tra cui semi oleosi, legumi e cereali, si collocano in mezzo tra i due.
Caratteristica fondamentale delle coltivazioni di alimenti macrobiotici utilizzata per le diete di persone affette da diabete 2, così come stabilito da Pianesi, è l'assenza di sostanze chimiche di sintesi.

Commenti