Stan Larkin, il venticinquenne americano vissuto 555 giorni senza cuore



Nel mese di giugno 2016, è stato reso noto un caso clinico di chirurgia cardiovascolare dalle caratteristiche particolari da una parte per i tempi e dall'altra, perchè in esso, la tecnologia, ha fatto la parte del leone, mostrando la sua grande utilità quando ben utilizzata. 

Un giovane di 25 anni di nome Stan Larkin, originario del Michigan, qualche tempo fa si trovava in attesa di un trapianto di cuore che sembrava non arrivare mai mentre le sue condizioni peggioravano tanto che i medici per evitare che il ragazzo dovesse continuare a vivere in ospedale attaccato ad una macchina, nel 2014, hanno estratto il suo cuore malato inserendogli un organo artificiale che pompase il suo sangue in modo efficace.
Questo giovane venticinquenne ha potuto così lasciare l'ospedale con un cuore artificiale alimentato da uno zainetto che doveva avere sempre con sè, 24 ore al giorno, ovunque andasse.

Intervistato dalla Cnn, Stan Larkin ha affermato che mentre la "maggior parte delle persone avrebbe avuto paura ad andarsene in giro senza il cuore, affidando per così tanto tempo la propria vita ad un organo artificiale. Ma io voglio dirgli che bisogna vincere la paura; questa tecnoiogia è un aiuto".
Stan Larki, il venticinquenne americano vissuto 555 giorni senza cuore
Stan Larkin, 555 giorni senza cuore

Se è vero che molti pazienti, come conferma Billy Coha, chirurgo cardiovascolare presso il Centro per la Tecnologia e l' Innovazione al Texas Heart Iintitute, aspettano molto spesso mesi e talvolta, fino ad un anno per accedre ad un trapianto di cuore, quello di Stan Larkin è un caso del tutto eccezionale perchè il giovane ha vissuto per ben 555 giorni senza cuore e con il suo sangue pompato da un organo artificiale in metallo e materiale plastico.
Il venticinquenne ha ricevuto da qualche tempo un nuovo cuore e sembra che la sua rapida ripresa sia stata dovuta al fatto che l'organo artificiale per i 555
giorni in cui ne era invece privo, lo ha tenuto in buona salute ed in forma.

Commenti