La strage di Orlando e l’ISIS. Guerra di religione

La strage di Orlando e l’ISIS. Guerra di religione

La strage di Orlando, al locale gay Pulse avvenuto nel mese di giugno dove morirono 49 persone per mano di Omar Mateen è stata esaltata dagli estremisti islamici dell’ISIS, attraverso la loro rivista di propaganda denominata “Dabiq”.

La strage di Orlando è stata la peggiore sparatoria avvenuta negli Stati Uniti d’America.

Lo stesso Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama ha descritto l’attacco comeUn atto di terrore e un atto di odioanche se un rapporto del mese scorso dell’FBI non ha riscontrato prove che colleghino il gesto dell’uomo con l’omofobia.


Come affermato in precedenza, gli estremisti islamici dell’ISIS non hanno perso tempo per utilizzare la tragedia di Orlando per la propria propaganda di odio, attraverso la loro rivista di propaganda “Dabiq”.

Un articolo apparso in quella rivista in cui i terroristi islamici “spiegano” il motivo per cui odiano e combattono l’Occidente:Poco dopo l’attacco del Mujahid Omar Mateen in una discoteca sodomita, i politici americani si sono affrettati a saltare sotto i riflettori per denunciare la sparatoria, dichiarandolo un crimine d’odio, un atto di terrorismo e un atto di insensata violenzae l’articolo prosegueUn crimine d’odio? Sì. I Musulmani odiano i liberisti sodomiti, come fa chiunque altro con qualsiasi straccio di 'Fitrah' ancora intatta. Un atto di terrorismo? Sicuramente. Ai Musulmani è stato comandato di terrorizzare i nemici miscredenti di Allah”.

L’odio dei terroristi islamici dell’ISIS nei confronti dell’Occidente è stato ben spiegato in questo loro articolo, in cui affermano tra l’altro che:Vi odiamo perché la società liberale permette le cose che Allah ha vietato, mentre proibisce molte delle cose permesse. Perché si separano la religione e lo Stato che garantisce in questa maniera ogni vostro capriccio o desiderio attraverso i legislatori che hanno il potere di tollerare e supportare i diritti dei gay e diffondere l’alcool, le droghe, la fornicazione, il gioco d’azzardo e l’usura, incoraggiando le persone a deridere chi denuncia questi vizi e peccati. Come tale, la guerra contro di voi è per impedire di diffondere la vostra incredulità e dissolutezza, la vostra laicità e il nazionalismo, i valori perversi liberali, il tuo cristianesimo e l’ateismo e tutta la depravazione e la corruzione che essi comportano. Avete fatto vostra la missione di “liberare” la società musulmana, noi abbiamo fatto nostra la missione di combattere la vostra influenza e proteggere l’umanità dai vostri concetti sbagliati”.

Anche se in molti continuano a negarlo, l’Occidente è in guerra con l’Islam e si tratta di una vera e propria guerra di religione.

Tramite: Andrew's Blog

Commenti