La grande poesia d'amore di Charles Baudelaire: Profumo esotico (tratta da I Fiori del Male)

Nel post di oggi vi propongo una bella ed intensa poesia di Charles Baudelaire, intitolata "Profumo esotico" e contenuta ne "I Fiori del Male".

Una lirica intensa ed audace, ma dal grande significato della concezione del tema dell'amore, perchè il "profumo esotico" è l' odore del partner, capace di far prendere decisioni importantissime, come quella di mollare tutto e partire...

Charles Pierre Baudelaire (Parigi, 9 aprile 1821 – Parigi, 31 agosto 1867) è stato un poeta, scrittore, critico letterario, critico d'arte, giornalista, aforista, saggista e traduttore francese, è considerato uno dei massimi esponenti del simbolismo ed anticipatore del decadentismo.
I Fiori del Male è una raccolta di poesie edita nel 1857, è considerata uno dei classici della poesia mondiale.

Testo: Charles Baudelaire - Profumo esotico

Quando a occhi chiusi in una calda sera autunnale
respiro il profumo dei tuoi seni amorosi
Un ritratto di Charles Baudelairescorrono le immagini di spiagge felici
abbagliate dai raggi di un monotono sole.
Un’isola indolente cui la natura ha dato
alberi singolari e frutti saporiti,
uomini slanciati dai corpi vigorosi
e donne che ti stupiscono per la franchezza dello sguardo.
Guidato dal tuo profumo verso climi incantevoli,
vedo un porto popolato di vele e di alberi
ancora affannati per le onde del mare.

E intanto il profumo dei verdi tamarindi,
che si spande nell’aria e gonfia le mie narici,
si mescola nella mia anima al canto dei marinai.

Commenti