Dieta Atkins: fa davvero dimagrire?

La dieta Atinks, elaborata negli Stati Uniti negli anni '70 del 1900 dal cardiologo Robert C. Atkins inizialmente al fine di prevenire il diabete mellito ed a favore di un popolo grande mangiatore di carne e grassi, è stata poi importata anche in Europa ed in Italia. In questi paesi è stat tanto elogiata quanto criticata.


La sua cartteristica fondamentale è il ridotto apporto di glicidi, grazie al basso consumo di carboidrati in essa previsto. 
Dieta Atkins: fa davvero dimagrire?
Dieta Atkins: Colazione a base di uova
L'apporto energetico necessario all'organismo per svolgere le sue funzioni quotidiane, viene soddisfatto fondamentalmente utilizzando gassi e proteine.
Essendo stata utilizzata da molte dive di Hollywood che ne hanno decantato la sua efficacia nell'aiutarle a dimagrire rapidamente, questa dieta è salita agli onori della ribalta.
La dieta elaborata dal dottor Atkins propone di cominciare la giornata facendo una ricca colazione a base di uova fritte e pancetta, uno spuntino con un pò di formaggio e di consumare a pranzo una bistecca con contorno di verdure.

Come funziona la dieta Atkins?


La dieta Atkins funziona permettendo di regolare i  livelli di insulina circolante nel sangue, ciò che consente di bruciare costantemente i grassi ricavandone energia. La forte limitazione nella assunzione di carboidrati infatti, porta l'organismo a bruciare i depositi lipidici come fonte energetica alternativa.

Una costante quantità di insulina, regola la fame ed aumenta il senso di sazietà. Ciò comporta una ridotta assunzione di cibo e quindi, ad un più rapido dimagrimento.
Questo tipo di dieta, fortemente proteica, aumenta la produzione di ormoni anabolici che insieme ad un'attivirà fisica tipo body building o alcune arti marziali, che necessitano di forte potenza fisica, stimolano l'aumento di massa muscolare.
Questo ha come conseguenza, un aumentato metabolismo basale ed un maggiore perdita di peso.

La dieta Atkins è composta da quattro diverse fasi, l'induzione, la continuazione della perdita di peso, la fase di pre mantenimento ed il mantenimento.
Mentre si segue questo tipo di dieta, essendo in essa estremamente ridotta l'assunzione di determinati tipi di frutta e dei cereli, è necessario integrare l'alimentazione con delle fibre derivanti dalla crusca, prendere degli antiossidanti e dei multivitaminici. Inoltre, come tutte le diete, non è esete da effetti collaterali e la persona che la segue, deve essere sempre monitorata da un medico.
Dieta Atkins: fa davvero dimagrire?
Dieta Atkins: Pranzo a base di carni e patatine su letto di verdure

Commenti