M5S il Direttorio futuro proprietario del simbolo?

Alla fine la riunione tra il Direttorio e Beppe Grillo per decidere l’assetto futuro del Movimento Cinque Stelle si è tenuta oppure no?

In un primo momento si era parlato che all’incontro tenuto a Genova tra il Direttorio e il Movimento Cinque Stelle era presente anche Beppe Grillo ma oggi si scopre che il diretto interessato si trova in vacanza a Olbia (Sardegna) e al suo posto si trovava Enrico Grillo, nipote di Beppe avvocato e vicepresidente dell’Associazione Movimento 5 Stelle.

La riunione si è tenuta presso la sede legale del Movimento Cinque Stelle ovvero nello studio professionale di Enrico Grillo, dove lo scontro tra i membri del Direttorio (Di Maio, Di Battista, Fico, Ruocco e Sibila) e lo stesso avvocato e vicepresidente del M5S Enrico Grillo si è accesso sulla questione della proprietà del simbolo del Movimento Cinque Stelle.

Simbolo che appartiene all’Associazione Movimento 5 Stelle formata (Fino alla scomparsa di Gianroberto Casaleggio) da Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio, Enrico Nadasi (commercialista di Beppe Grillo) ed Enrico Grillo.

Roberto Fico attraverso il suo profilo Facebook chiarisce l’assenza di Beppe Grillo alla riunione:Peccato che noi cinque siamo a Genova ma Beppe è in vacanza e quindi si trova proprio in un’altra regione” e un utente domanda: “Allora, per quale motivo siete a Genova?”.

Il motivo di quella riunione a Genova?

Carlo Sibilia afferma che:Nessuna riunione segreta. Non c’è nessun cambio di proprietàmentre Luigi Di Maio:Grillo e il suo futuro non sono in discussione nel Movimento Cinque Stelle. L’unica cosa da fare è che dobbiamo adeguare un po’ di scartoffie ad alcune ordinanze della magistratura che sono state emesse negli ultimi giorni”.

Scartoffie che si riferiscono alla decisione del Tribunale di Napoli che ha accolto le ragioni degli espulsi dal Movimento Cinque Stelle, ritenendole illegittime.

Dopo questa sentenza, lo Stato maggiore dei 5Stelle ha pensato di creare un comitato di garanti ad hoc che possa occupare il posto di Beppe Grillo, attuale (unico) garante e Presidente del Movimento Cinque Stelle.

Beppe Grillo ha espresso la volontà di rinunciare alla proprietà del simbolo del Movimento Cinque Stelle essendo il Presidente dell’Associazione Movimento 5 Stelle ma Enrico Grillo (Vicepresidente) non avrebbe nessuna intenzione di fare il passo di lato come lo zio e lasciare il campo ai parlamentari 5Stelle.

Un’ipotesi al vaglio sarebbe di far subentrare il Direttorio al posto dello scomparso Gianroberto Casaleggio ma è sicuro che molti Deputati e Senatori a 5Stelle si possano mettere sulle barricate per contrastare la decisione come del resto anche Davide Casaleggio con l’Associazione Rousseau che non ha nessuna intenzione di essere escluso.

La partita all’interno del Movimento Cinque Stelle è appena iniziata. 

Fonte: Huffington Post Italia

Commenti