Forza Italia. Berlusconi "benedice" Stefano Parisi

Neppure uscito dall’ospedale dopo la delicata operazione al cuore avvenuta a metà giugno è già si ritrova a dover tornare nella arena politica nella speranza di salvare il suo Partito.

Oggi ad Arcore pranzo con tutto lo stato maggiore di Forza Italia dopo lospaventoper le dichiarazioni rilasciate da Stefano Parisi in cui si autocandidava asalvatoredel Centrodestra.
Una mossa non tanto gradita ai Colonelli di Forza Italia, visto che nell’intento di Stefano Parisi ci sarebbe anche un cambio dell’intera classe dirigente (Decisione gradita anche da Silvio Berlusconi) e in molti perderebbero il loroposto”.

Si vocifera anche dell’intenzione di andare oltre Forza Italia creando un nuovo soggetto politico.

Nella lista dei presenti alla riunione di “guerra” risultavano presenti Romani e Brunetta (I rispettivi capigruppo alla Camera e al Senato), Gelmini, Bernini, Matteoli, Toti, Carfagna, Gasparri e i 2 consiglieri personali di Silvio Berlusconi, Nicolò Ghedini e Valentino Valentini.

Il grande manovratore Stefano Parisi non sarà presente alla riunione che ricorda:Io non sono di Forza Italia eNon voglio prendere il posto di Berlusconi, solo dare una mano”.
Berlusconi e Parisi

L’idea del suo successore non è nuova ma va sempre a fasi alterne. Ricordiamo cosa accade quando Silvio Berlusconi incoronò Angelino Alfano come suo successore alla guida dl Centrodestra.

Lo stesso Angelino Alfano (Ncd-Udc AP) ha voluto avvisare Stefano Sala sui possibili guai:Sono un profondo conoscitore delle dinamiche successorie da quelle parti, e porto ancora numerose cicatrici sul mio corpo. Credo che non lo attendano tappeti rossi...”.

Appena sentita l’intervista di Stefano Parisi a Palazzo Madama è scoppiato il caos all’interno di Forza Italia. Renato Brunetta è sceso subito in campo in difesa di Silvio Berlusconi e di Forza Italia:Stefano è un amico, ma in politica l'Opa non esiste…” mentre dall’altra parte della barricata si è posizionato Giovanni Toti (Governatore della Liguria) che parteciperà a un incontro che si terrà in Toscana, organizzato da Giorgia Meloni (FdI-AN) per il NO al Referendum costituzionale.

Forza Italia e Silvio Berlusconi si trovano a un bivio. Quale sarà la decisione di Silvio Berlusconi?
Forza Italia deve essere rilanciataper riannodare i fili del dialogo con quel popolo di centrodestra che continua ad essere maggioranza nel Paesee la soluzione per Silvio Berlusconi è quella di aprirsial contributo di chi intende condividere questo percorso politico a cominciare dai protagonisti delle recenti elezioni amministrative come Stefano Parisi”.

Ecco quanto dichiarato nella nota rilasciata dopo la riunione di Arcore dello Stato maggiore di Forza Italia.

Stefano Parisi il nuovo delfino di Silvio Berlusconi?

Fonte: La Repubblica; Huffington Post Italia

Commenti