Domenica di terrore e morte in Germania

La Germania, dopo i fatti di Monaco, ha vissuto altri due gravi fatti di sangue che hanno procurato, morti, feriti e terrore.

Domenica pomeriggio, un giovane profugo siriano di 21 anni, a Reutlingen, ha ucciso una donna incinta a colpi di machete e ferendo altre due persone.
L' assassino è stato arrestato dalla polizia tedesca, dopo che un automobilista lo aveva colpito con l'automobile nel tentativo di scappare.
Le indagini sono in corso, al momento pare che il siriano si fosse invaghito della donna che lavorava con lui in un ristorante, ma resta il fatto che fosse già noto alle forze dell'ordine per altri atti di violenza.

Domenica sera, durante un festival musicale ad Ansbach, è stata fatta esplodere una bomba, che ha causato la morte dello stesso attentatore ed il ferimento di altre 10 persone.
La Germania è stata vittima di due altri fatti di sangueDa quanto ha riferito il Ministro degli Interni della Baviera, si sarebbe trattato di un attentato di matrice islamica, ma il condizionale rimane d'obbligo, perchè il Killer era un ventisettenne di origine siriana, a cui era stata respinta la domanda di asilo politico, inoltre avrebbe già avuto problemi psichici con alcuni tentativi di suicidio.

La polizia tedesca sta cercando di fare luce su questi nuovi fatti di sangue.

Commenti